Rumore – recensione

 

“Ha carattere, fantasia e musicalità. Il suo è un folk che sa di mediterraneo e d’altri tempi, che assume riflessi diversi secondo l’umore del racconto […] Un plauso va agli arrangiamenti. Curiosi di vederlo su un palco.” [Rumore febbraio 2017 – Barbara Santi]

 

 

Lascia un commento