BIOGRAFIA

 
DSC01851

Tizio Bononcini è un cantautore bolognese. Pertanto scrive canzoni, se le canta e se le suona, accompagnandosi al pianoforte e talvolta affiancato da funambolici musicisti. Appassionato di teatro, è anche segretamente laureato in ingegneria.

Ironia, arguzia e teatralità sono il filo conduttore che lega le sue canzoni, nelle quali Tizio narra storie di personaggi, oggetti, surrealismi e grottesche descrizioni della realtà, mischiando teatro canzone, indie e pop-folk cabaret.

Dal vivo Tizio Bononcini porta un concerto spettacolo denso di ironia e teatralità, in cui presenta le sue canzoni tra brevi monologhi e surreali dialoghi a braccio con il pubblico.

Con due album all’attivo, Tizio è stato notato addirittura dal Club Tenco, ma si è poi specializzato nell’arrivare solo semifinalista o ricevere menzioni in vari concorsi nazionali. 

Dalla pubblicazione del suo primo disco, i più importanti riconoscimenti a Tizio Bononcini sono stati:
– invito dal Club Tenco ad una tappa de “Il Tenco Ascolta”, c/o il festival “Queste piazze davanti al mare” di Laigueglia SV (2013);
– semifinale al concorso Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty (2014);
– menzione al concorso letterario Premio InediTO di Torino (2018);
– semifinale del Premio Lunezia a Roma (2018).

Tizio Bononcini ha inoltre più volte partecipato al MEI Meeting Etichette Indipendenti, oltre ad aver ottenuto altri premi e riconoscimenti a livello locale e regionale. Partecipando a numerosi festival, ha condiviso il palco, tra gli altri, con Fausto Mesolella, Omar Pedrini, Luca Barbarossa, Levante, i Pan del Diavolo e Giacomo Voli. 

Nel 2017 ha pubblicato il suo secondo album “Non fate caso al disordine” con edizioni e promo A Buzz Supreme, preceduto dal singolo + videoclip “Non parlate al conducente”, finalista all’Amarcort film festival 2017. Il videoclip del secondo singolo “ordine disordine” è uscito in anteprima su comingsoon.it.

 

 

 

_______________________________________________________________

Tizio Bononcini nasce nel 1983 a Bologna. Cresce in una famiglia così composta: eclettica madre pittrice, poetessa, dall’orecchio fino e strimpellatrice di chitarra, famosa per essersi inutilmente inventata gli accordi musicali perchè ignorava fossero già stati inventati; nonna amante della musica classica ed in particolare di Glenn Gould: è quella famosa della famiglia perchè a 77 anni è stata attrice in un documentario sul pianista canadese; nonno appassionato di Fred Astaire, Shakespeare e Platone, famoso per aver amorevolmente imposto al nipote intere domeniche pomeriggio ascoltando l’audio cassetta con i discorsi di Bruto e Marc’Antonio del Giulio Cesare (in lingua originale); padre lettore da competizione e collezionista compulsivo di oggetti inutili, totalmente infastidito da qualsivoglia emissione sonora e musicale è sempre il primo lettore dei testi del figlio.

Dopo numerose esperienze musicali, il suo percorso da cantautore solista comincia nel 2010, quando inizia e si consolida la collaborazione con il violoncellista Vincenzo De Franco. Vincenzo vede nelle canzoni di Tizio un potenziale da fare emergere e un’opportunità per dare al suo strumento un ruolo inusuale nella musica leggera. Nel 2012 Tizio Bononcini ha pubblicato il suo primo disco, Entrambi Tre, e dopo vari riconoscimenti a livello regionale è ora in procinto di realizzare il suo secondo disco.

Parallelamente al percorso cantautorale, negli ultimi anni è stato spalla e co-conduttore nella trasmissione radio musicale “New Entry” di Alma Radio in onda sulle frequenze di Radio Nettuno di Bologna; ha realizzato la colonna sonora originale di diversi cortometraggi prodotti da Rat Musqué in azione (menzione speciale al Nonantola Film Festival 2015). Ha inoltre preso parte a progetti musical-teatrali per la regia di Chris Channing e ha collaborato con la compagnia Teatro delle Temperie come compositore e musicista di scena. Occasionalmente partecipa come performer alle installazioni a cura dell’associazione Giardino Barocco.

FORMAZIONE ARTISTICA

– pianoforte: Ettore Moglia

– basso elettrico: Ettore Moglia, Ivan Pantarelli

– tecnica vocale: Giosjana Pizzardo, Luisa Lodi

– teatro: Andrea Lupo, Nicola Cavallari, Massimo Sceusa, Giovanni Dispenza

ALTRE ESPERIENZE MUSICALI

Sampira: gruppo giovanile, di cui Tizio a 17 anni è bassista e corista e con cui, nel 2001, realizza un album di inediti.

3ION: trio alternative-rock fondato da Tizio nel 2004, con un repertorio di suoi brani originali, in cui lui è cantante, bassista e pianista.

Arma Blues Band: gruppo blues-soul di cui Tizio è stato pianista tra il 2009 e il 2012.

Police Department: tributo alla band The Police, di cui Tizio è stato cantante, bassista e fondatore.

Praising Project Gospel Ensemble: coro gospel per cui Tizio è stato pianista.

Le note lunghe di Elisa: gruppo vocale diretto da M° Annibale Modoni, Luisa Lodi e Senhit, in cui Tizio è stato corista e solista.

Tra le altre cose, Tizio ha accompagnato al pianoforte la poetessa Eleonora Galliani nella presentazione del suo libro Il Buffo della Poesia (con prefazione di Roberto Freak Antoni), e la scrittrice, poetessa e biografa Francesca Del Moro. Ha partecipato a spettacoli teatrali e musical con l’associazione Primadonna Ensemble e per un breve periodo ha accompagnato come bassista la cantante bolognese Antonietta Laterza.